giovedì 2 maggio 2019

La Rivoluzione Rogersiana


Uno degli aspetti rivoluzionari dell’Approccio Rogersiano (Gendlin et al.,1967; Zucconi, 2006b) non riguarda solo l’aver posto al Centro l’umana essenza della Persona, in termini unici e irripetibili, ma di aver colto, all’interno delle relazioni di aiuto, l’importanza di facilitare ciò che già è insito nel Cliente (Rogers, 1942; 1951; 1961), ovvero la propria Saggezza Organismica (Rogers, 1951), intesa come la possibilità dell’essere umano di riappropriarsi, grazie a un ambiente privo di minacce e promotore di sviluppo e di crescita (ibidem), della propria esperienza interiore, pulsante, viva, profondamente creativa, che diviene motore della propria autorealizzazione o Tendenza Attualizzante (ibidem), caposaldo della visione rogersiana della natura umana.

Francesca Carubbi
Psicologa e psicoterapeuta rogersiana
www.psicologafano.com

Picture: web

Nessun commento:

Posta un commento